Il prete diocesano alla luce della spiritualità monastica benedettina

Il prete diocesano alla luce della spiritualità monastica benedettina. Lettera a un sacerdote novello

di don Sergio Paganelli
€ 21,90

Chi è e cosa fa il prete diocesano lo sanno tutti. Ma se la stessa domanda fosse rivolta al diretto interessato, cioè al prete stesso, forse qualche difficoltà nel rispondere l’avrebbe, e comunque le risposte non sarebbero univoche ma molteplici, caratterizzate da presupposti, idee e sensibilità diverse. Uno dei motivi è che il prete diocesano, secolare, si trova immerso in un contesto complesso e difficile con il quale ha a che fare ogni giorno; ma non può essere che, proprio per questo, è anche diventata fumosa, incerta e non immediatamente definibile la sua spiritualità? Questo testo ha lo scopo di presentare la spiritualità monastica benedettina non come alternativa, ma come intrinseca e costitutiva anche di quella del prete diocesano, per ritrovare il suo autentico essere e il senso del suo agire.

Don Sergio Paganelli, ordinato sacerdote nel 1995, è incardinato nella diocesi di Bergamo. Dopo varie esperienze pastorali, attualmente è Parroco di Sombreno e Cappellano del Santuario ivi presente. Collabora con la redazione del sito adorientem.it, per un’autentica riforma della Liturgia in continuità con la Tradizione.